Sidernese condannato per falsificazione: la precisazione

Dom, 15/03/2020 - 17:00

Un 65enne di Siderno, titolare di una società commerciale, è stato condannato dal tribunale d Locri a 1 anno e 4 mesi di reclusione, con pena sospesa, per falsificazione di una quietanza liberatoria di un titolo bancario.
La vicenda risale al 2015, quando uno studio professionale di Siderno emetteva una fattura di € 3.580 ad altra società sempre di Siderno. Questa ultima emetteva due assegni bancari per il saldo della fattura, tratti dal conto corrente, uno di circa € 1.800, per il pagamento del quale l’imputato avrebbe utilizzato la quietanza di titoli bancari poi rivelatasi falsa. Quindi prima il notaio e poi la titolare della società di elaborazione dati, difesa dall’avvocato Fabrizio Tedesco, hanno depositato regolare querela dalla quale sono partite le indagini con l'intervento anche del RIS di Messina, che ha svolto gli accertamenti tecnici-grafologici.

Rubrica: 

Notizie correlate