Siderno: ieri importante riunione della consulta cittadina

Mar, 31/01/2017 - 09:52

Una proficua riunione della Consulta Cittadina di Siderno, avente come punto principale all'ordine del giorno il Piano Strutturale Comunale, si è svolta lunedì 30 gennaio dalle ore 15.30 in poi nella Sala Consiliare del Palazzo di Città.
I rappresentanti delle Associazioni presenti hanno avuto l'occasione di confrontarsi sul tema con l'arch. Nicola Tucci, Responsabile del V Settore del Comune.
I lavori sono stati introdotti dal Presidente che ha voluto, anzitutto, ricordare con animo grato il compianto Cav. Aldo De Leo, già presidente della Pro Loco cittadina e padre del prestigioso Premio Letterario Città di Siderno, deceduto nei primi giorni del nuovo anno.
Quindi, dopo una breve introduzione, l'arch. Tucci ha presentato, anche con l'aiuto di alcune slides, la bozza del Documento Preliminare del Piano Strutturale Comunale che, con il Regolamento Urbanistico, sono i nuovi strumenti per il governo del territorio comunale.
Partendo dalle diverse tappe di elaborazione del Piano, Tucci si è soffermato sull'importanza del quadro conoscitivo e sul significato di progetto di territorio rappresentato dal Piano Strutturale Comunale sin dal preliminare stesso, che rappresenta un fondamentale punto di partenza anche per la partecipazione della cittadinanza stessa sulle linee di indirizzo.
L'arch. Tucci ha più volte sottolineato la profonda differenza tra il Piano Strutturale Comunale e i vecchi Piani Regolatori che si coglie particolarmente nella dinamicità del nuovo strumento, pronto a cambiare cogliendo i mutamenti continui del territorio, rispetto alla staticità dei piani regolatori.
Ed è su questa flessibilità del Piano Strutturale che si può innestare la partecipazione dei cittadini, chiamati ad essere soggetti propositivi a beneficio del territorio.
È vero che c'è alla base un immancabile indirizzo politico, ma non si potrà non tenere conto delle indicazioni e dei suggerimenti che verranno dalla base.
Tucci si è, quindi, soffermato sugli Ambiti Territoriali Unitari che rappresentano quelle aree della Città dalle quali dipende lo sviluppo armonico e l'identità della stessa.
È negli Ambiti Territoriali Unitari che si giocano le condizioni per una migliore vivibilità, sia in tema di qualità abitativa che di spazi verdi e servizi; ed è in riferimento agli ambiti territoriali che anche in cittadini potranno far pervenire le loro osservazioni e le loro proposte che potranno anche  arricchire anche i Progetti Strategici di Riqualificazione con i quali si intende costruire l'assetto nuovo di Siderno.
Al termine dell'intervento dell'arch Nicola Tucci, ha avuto luogo un interessante dibattito che ha visto l'intervento di quasi tutti i presenti.
Questo incontro della Consulta è stato il primo appuntamento che ha fatto seguito all'assemblea di agosto e all'ultima riunione del 2016, dalle quali è emersa la necessità di impegnarci a parlare di Piano Strutturale Comunale, per quanto più capillarmente possibile, a tutti i Sidernesi, sollecitando l'interesse degli stessi verso una partecipazione attiva alla elaborazione dello strumento urbanistico.
L'iniziativa ha incontrato anche il consenso del Sindaco, ing. Pietro Fuda, il quale, informato dal Presidente, ha espresso il suo plauso.
Del resto, per questo la Consulta è stata istituita, con funzioni consultive e propositive verso l'Amministrazione Comunale, realizzando – a mente del regolamento – un'azione congiunta tra il Comune e la realtà sociale volta a perseguire al meglio gli interessi della collettività.
È per questo motivo che a partire dal prossimo 3 febbraio, i diversi Coordinatori di Area della Consulta, affiancati dalle Associazioni che si sono rese disponibili e, in alcuni casi anche dall'arch. Tucci, incontreranno i residenti nelle diverse zone di Siderno secondo il seguente calendario:
Venerdì 3 febbraio, ore 17.30, Vennarello (Scuola Elementare);
Sabato 4 febbraio, ore 16.00, Pellegrina e zone sud della Città (Ristorante La Mimosa); ore 18.00, Lamia e Pantanizzi (Centro Italiano di Protezione Civile);
Lunedì 6 febbraio, ore 18.30, Donisi e zone nord della Città (Oratorio Parrocchiale);
Martedì 7 febbraio, ore 16.00, Zammariti e Oliveto (Scuola di Casanova); ore 18.00, Salvi (Locali Parrocchiali);
Mercoledì 8 febbraio, ore 18.00, Mirto (Oratorio Parrocchiale ex Direzione Didattica);
Giovedì 9 febbraio, ore 18.00, Siderno Superiore (Salone della Confraternita di Maria SS. Dell'Arco);
Venerdì 10 febbraio, ore 18.00, zona centro cittadino (YMCA).
Durante gli incontri, ai quali sono invitati particolarmente i cittadini, si parlerà del Piano Strutturale Comunale e si solleciteranno e coglieranno, con un questionario, i suggerimenti volti a rendere più vivibile la nostra bella Siderno.
Quanto si raccoglierà in termini di suggerimenti e proposte verrà inserito in un documento che sarà elaborato dal tavolo tecnico permanente, uscito dalla stessa riunione della Consulta, coordinato dall'ing. Raffaele Macry Correale, e composto dal geologo Romeo Antonio, dalla prof.ssa Caterina Fragomeni e dal coordinatore dell'area sociale Decio Tortora.
Il documento di sintesi sarà discusso ed approvato in una apposita Assemblea di Consulta, aperta alla cittadinanza, e, successivamente, protocollato in Comune.
Per questa iniziativa, è doveroso ringraziare quanti hanno dato disponibilità a curare gli incontri e tutti coloro i quali hanno collaborato in qualsiasi forma.
Un particolare ringraziamento va ai Dirigenti Scolastici di Siderno, dott.ssa Rosita Fiorenza e prof. Vito Pirruccio, ai Parroci, Don Marius, Don Jean Louis e Don Giuseppe Alfano, alla Confraternita di Maria SS. dell'Arco, al CIPC Siderno, al Ristorante La Mimosa.
È sotto gli occhi di tutti un profondo cambiamento della società in cui viviamo e non possiamo stare a guardare, come spettatori passivi e a volte infastiditi, ma bisogna contribuire al cambiamento per il bene comune, ognuno secondo le proprie capacità e sempre nel rispetto dei ruoli, che è fondamentale per la vita democratica.
Il Presidente della Consulta Cittadina
avv. Vincenzo Bruzzese

Rubrica: 

Notizie correlate