Siderno: La consulta cittadina si confronta con il sindaco Fuda

Ven, 22/07/2016 - 19:33

Trascorso il primo anno di mandato dell'Amministrazione Comunale, la Consulta Cittadina ha invitato il Sindaco di Siderno, Sen. Pietro Fuda, ad una riunione di Assemblea che si è svolta il 18 luglio nella Sala Consiliare del Comune.
Oltre al Sindaco, erano presenti il Vicesindaco, avv. Anna Romeo, l'Assessore Luigi Guttà, il Consigliere, avv. Giuseppe Oppedisano, il Responsabile del settore 5, Arch. Nicola Tucci.
L'incontro si è aperto con l'intervento del Presidente della Consulta, avv. Vincenzo Bruzzese, che – preliminarmente - ha voluto commemorare il Prof. Peppe Reale, scomparso di recente, e con lui tutti i morti per terrorismo, insurrezioni e incidente dei treni di questi ultimi giorni, quindi ha ringraziato il Sindaco e gli altri intervenuti per aver colto l'importante opportunità di confronto con le componenti della Consulta Cittadina, espressione qualificata della società civile.
Nel corso del suo intervento, il Presidente ha sollecitato l'attenzione degli amministratori e funzionari presenti su alcune criticità e problematiche ritenute dalle Associazioni particolarmente rilevanti: diga sul Lordo; lungomare; raccolta differenziata e situazione dell'impianto di San Leo; piano strutturale; scuole pubbliche; teatro di via Amendola; pista ciclabile; verde pubblico, parco giochi e aree per i bambini; Fiera di Portosalvo; Cimiteri.
Sugli argomenti segnalati, si sono avvicendati gli interventi del Sindaco, del Vicesindaco e dell'Arch. Tucci che sono riusciti ad intavolare un vero e proprio dialogo con i presenti, dando alla serata un taglio peculiare soprattutto per l'ascolto reciproco e il confronto costruttivo.
È stato interessante conoscere dalla viva voce di chi amministra Siderno lo stato di avanzamento dell'impegno in riferimento a tutte le questioni su indicate, per ognuna delle quali si è avuto modo di cogliere l'impegno profuso dal Sindaco e dai suoi collaboratori, nonostante i limiti oggettivi dovuti al dissesto e al numero esiguo di dipendenti comunali.
Per la diga sul Lordo, costata 150 miliardi delle vecchie lire, il Sindaco ha ribadito che non può rimanere vuota ed abbandonata - come di fatto attualmente si trova - ed ha evidenziato le azioni intraprese e le continue sollecitazioni verso gli organi competenti, Ministero dell'Agricoltura e Consorzio, nonché verso Presidente della Regione Calabria anche con un reportage giornalistico di importante rilievo.
Per il Lungomare è stato evidenziato come di recente si è riusciti ad asfaltare una parte di strada lato nord, mentre sta proseguendo l'impegno per il progetto di ricostruzione integrale dello stesso e per le opere a mare che interesseranno i due punti più esposti alle mareggiate a nord e a sud.
Sono ripresi i lavori per il Piano Strutturale, che conterrà anche il Piano Spiaggia, e sono state approvate le linee guida di indirizzo strategico da parte dell'Amministrazione Comunale. Su sollecitazione dell'Arch. Tucci, la prossima riunione di Assemblea della Consulta verterà sull'approfondimento di dette linee. Tra settembre e ottobre dovrebbe vedere la luce il documento preliminare.
Ville e giardini in questi giorni sono interessati da pulizia e riqualificazione delle piante presenti; mentre per il parco giochi, da qui a breve sarà emanato un bando per la concessione dello stesso a soggetti privati che siano in grado di gestirlo, riqualificarlo e renderlo più sicuro e vivibile per i bambini e le famiglie; il tutto nell'ottica del privilegiare gli spazi pubblici che favoriscano anche l'incontro tra le famiglie e la necessità primaria dei bambini di poter giocare in tutta serenità.
Ed inoltre, il Sindaco ha fatto notare come in quasi tutte le scuole del territorio comunale sono stati aperti cantieri per interventi ed ha annunciato che presto la scuola media Pedullà tornerà nella sua struttura originaria i cui lavori stanno per essere completati.
Anche per il costruendo teatro si è evidenziato l'impegno dell'Amministrazione a recuperare fondi per riprendere i lavori ed ultimarli.
Per quanto riguarda la pista ciclabile, il Sindaco si è detto intenzionato – all'esito del rilascio del certificato di regolare esecuzione – a sentire direttamente il parere dei cittadini per capire in quali punti l'opera potrà essere mantenuta e dove invece smantellata; ha però voluto dare rilevo ai lavori che stanno interessando l'altra pista ciclabile, quella che parte dal lato sud del Lungomare verso Locri, ed ha invitato i presenti a sensibilizzare la cittadinanza per la custodia della stessa opera una volta ultimata.
La raccolta differenziata partirà a breve, dopo la distribuzione dei mastelli secondo il previsto calendario per la quale è stata chiesta collaborazione anche alle associazioni della Consulta, iniziando dal borgo antico verso la marina. Man mano che avanzerà la raccolta porta a porta saranno eliminati i cassonetti per l'indifferenziata e, comunque, saranno dislocati cassonetti di raccolta per gli sfalci delle potature. Presto sarà attiva anche l'isola ecologica per gli ingombranti.
Per quanto riguarda l'impianto di San Leo, il Sindaco ha voluto ascoltare i rappresentanti del Comitato Riviera Pulita, anche loro presenti all'incontro, ed ha assicurato l'interesse e il controllo costante da parte del Comune verso la più efficiente funzionalità dell'impianto medesimo. Oltre alla recente ordinanza con la quale il Sindaco ha inteso limitare a quindici tonnellate giornaliere il conferimento complessivo di materiale organico, che di recente veniva conferito fino a cinquanta tonnellate giornaliere, l'arc. Tucci ha evidenziato che a breve si interverrà anche per disciplinare diversamente il percorso dei mezzi che devono raggiungere l'impianto nonché gli orari di stazionamento e conferimento. Se tutto ciò non dovesse bastare ad eliminare il problema dei cattivi odori provenienti dall'impianto, saranno valutati ulteriori interventi autoritativi.
Per la Fiera di Portosalvo il Sindaco ha evidenziato che si sta studiando una soluzione che renda più vivibile e sicura la Città durante i giorni di festa patronale, più dignitoso il passaggio della processione e più fruibile la fiera stessa.
Sul problema dei Cimiteri è intervenuta l'avv. Anna Maria Romeo, che ha evidenziato gli interventi che si intendono fare nel Cimitero di via Lenza per la sistemazione dei locali ad uso del custode e le azioni già intraprese anche per sistemare i viale dello stesso Cimitero e per smaltire tutte le richieste di concessione di cappelle e/o cripte pendenti dinanzi ai competenti uffici. Una soluzione immediata al problema di carenza di spazi per cappelle è quella di dare in concessione, alle famiglie richiedenti, i tanti loculi disponibili, concedendo alla stessa famiglia tutti i loculi di una fila verticale.
La riunione si è conclusa con l'invito da parte del Sindaco di rendere più frequenti gli incontri di Assemblea della Consulta con l'Amministrazione Comunale e i Funzionari, per favorire quello scambio di vedute che torna utile a tutti nell'ottica di una amministrazione più vicina alla cittadinanza.
Il tutto, ovviamente, nel massimo rispetto dei ruoli istituzionali, così come ribadito in chiusura dal Presidente Bruzzese, con il comune obiettivo di contribuire alla rinascita di Siderno.
Il prossimo appuntamento, dunque, anche con la presenza dell'arch. Tucci e del Vicesindaco Romeo, sarà programmato entro la prima decade di agosto ed avrà come argomento di discussione il piano strutturale, in riferimento al quale le associazioni della Consulta potranno portare il loro contributo.
Il Presidente della Consulta Cittadina
avv. Vincenzo Bruzzese

Rubrica: 

Notizie correlate