Spaccio di droga, armi e un tentato omicidio

Mar, 24/06/2014 - 15:44
Raffica di arresti tra Lamezia e il Reggino

 I carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Catanzaro, supportati da militari del Gruppo operativo Calabria, hanno eseguito numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di personaggi ritenuti responsabili di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti a Lamezia Terme e nella provincia di Reggio Calabria. Contestati anche detenzione e traffico illegale di armi e danneggiamenti eseguiti mediante l’esplosione di ordigni. Tra le accuse c'è anche un tentato omicidio compiuto a Lamezia Terme nel 2012. Sulla base delle indagini, il giudice ha disposto la detenzione in carcere per Salvatore Pulice, Pasquale Nicotera, Francesco Parisi, Giuseppe Parisi, Giuseppe Pulicicchio, Emanuele Strangis, Andrea Crapella, Cristian Greco. Arrestati anche Davide Giampà e Francesco Morello per un episodio di tentato omicidio connesso all'attività criminale. Arresti domiciliari invece per Pasquale Buffone e Filippo Santoro.  Tra gli indagati, invece, numerose persone della provincia di Reggio Calabria. L'inchiesta ha portato i carabinieri fino a Delianuova, Taurianova, Oppido Mamertina, Locri, Sinopoli, Cinquefrondi.

Autore: 
ilquotidiano
Rubrica: 

Notizie correlate