Statale 106: "Siderno Libera" propone un diverso tracciato

Sab, 11/10/2014 - 09:40

Si ritorna a parlare della problematica legata alla “bretella”, il tratto di raccordo tra l’uscita della Nuova ss 106 e centro città, in corrispondenza della contrada Oliveto-San Leo. La presentazione della situazione reale era stata già trattata a novembre 2013, allorquando lo stesso Movimento aveva promosso un incontro pubblico, presso i locali dell’associazione Ymca di Siderno.

La situazione era stata descritta attraverso strumenti multimediali e l’utilizzo di mappe digitali (google maps e bing maps), per illustrare ai presenti in sala, come l’uscita della Nuova ss 106 sarebbe avvenuta da lì a breve in una zona di Siderno decentrata rispetto al centro città e utilizzando una viabilità comunale poco idonea al potenziale flusso veicolare che la nuova strada avrebbe comportato. La richiesta di Siderno Libera, in linea con quella di novembre scorso è l’apertura al più presto di un tavolo di concertazione con l’Anas e l’impresa appaltatrice, per l’elaborazione di un tracciato alternativo a quello esistente, che permetta di rendere veloce e funzionale l’accesso allo svincolo e nello stesso tempo scongiurare problemi legati al traffico interno della città.

Alla luce della situazione attuale, la proposta del “Movimento” è quella di valutare la possibile realizzazione di una strada, che dallo svincolo di San Leo porti direttamente al collegamento con via Delle Gelsominaie (via Carrai). La proposta viene suffragata dall’esistenza di un percorso interpoderale, attualmente utilizzato dai mezzi di cantiere che partendo dall’impianto di betonaggio (impiegato per i lavori sul lotto Marina di Gioiosa – Roccella Ionica), collocato su via dromo sud, raggiungono lo svincolo in oggetto.

Il tracciato stradale indicato, permetterebbe uno smistamento rapido del traffico veicolare della nuova statale ed eviterebbe che i mezzi pesanti attraversino il centro abitato e per rendere più chiaro il percorso proposto, alleghiamo una mappa con tre tracce di diverso colore, dove la traccia “rossa” e la strada di cui sopra, la traccia “gialla” una possibile alternativa da valutare, la traccia “blu” l’attuale strada da percorrere per raggiungere il centro città.

Attendendo un riscontro positivo da parte del Comune di Siderno, il Movimento Siderno Libera si rende disponibile ad un confronto sulla proposta.

Rubrica: 

Notizie correlate