Tra Brancaleone e Staiti

Lun, 29/03/2021 - 20:00

Continua il viaggio di Antonio Crinò per la Locride, la seconda tappa riguarda Brancaleone e Staiti, i punti di riferimento delle comunità, la storia, recente e passata.

Ecco un estratto del diario di viaggio:

Brancaleone ha assunto, per me, fin da ragazzo un fascino particolare e, ad esso, mi legano moltissimi e bellissimi ricordi. Affetti, persone, a me tanto care, che non ci sono più, una frequentazione continua negli anni per ragioni di lavoro e tanti incontri politici sempre molto partecipati. Ho sempre pensato, che il paese dove fu confinato Cesare Pavese (la casa dello scrittore da alcuni anni è resa fruibile, ed è meta di tanti visitatori, grazie al lavoro e alla dedizione di un gruppo di ragazzi eccezionali), il famoso Bar Roma, tanto frequentato dallo scrittore piemontese, la gloriosa storia politica e di emancipazione sociale, i personaggi illustri e le tante bellezze naturalistiche del territorio, tutto ciò mi ha fatto sempre ritenere che Brancaleone potesse e dovesse rappresentare un punto di riferimento importante a livello turistico e sociale. Per molti anni è stato cosi.

Per leggere l'articolo integrale vai in edicola o scarica il nuovo numero della Riviera a questo link --> https://bit.ly/3w1vIRT

Autore: 
Antonio Crinò

Notizie correlate