Un'insegnate di musica arrestato per violenza sessuale e adescamento di minori

Mar, 16/09/2014 - 09:50
D.G. 45 anni avrebbe abusato di alcune sue allieve e avrebbe contattato diverse minorenni su social network inviando messaggi a chiaro sfondo sessuale

D. G., un'insegnante di musica di 45 anni, è finito agli arresti domiciliari, è accusato di violenza sessuale. L’arresto è stato eseguito dagli uomini della Squadra Mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Condofuri.

L'uomo avrebbe adescato ragazze minorenni su social network invitandole a frequentare la sua scuola per delle lezioni pomeridiane. A far scattare le indagini la mamma di una di una minore a cui l'uomo avrebbe inviato messaggi contenenti apprezzamenti fisici e avances di chiara natura sessuale. Dopo la denuncia, avvenuta nel novembre del 2013 è iniziato il lavoro che ha portato le forze dell'ordine a indagare l'uomo per violenza sessuale aggravata continuata e adescamento di minori attraverso la rete internet ed sms telefonici.
Dalle indagini sarebbe emerso che l’insegnante, oltre a contattare tramite internet e via sms telefonici le giovanissime vittime, carpendone la fiducia derivante dal suo status di insegnante, teneva delle lezioni di strumento rivolte a poche alunne in orari pomeridiani all’interno del plesso scolastico in cui insegnava, costringendo una di esse ad un contatto di natura sessuale baciandola e toccandola. L’episodio si sarebbe verificato sia durante una lezione sia in occasione di una cena scolastica di fine anno all’interno di una pizzeria, nel giugno 2013.

 

Rubrica: 

Notizie correlate