Venerdì il Corsecom in video conferenza con il Ministro per il Sud

Mar, 09/06/2020 - 09:00

Il Corsecom comunica che venerdì 12 giugno, ore 11:00, si svolgerà una video conferenza con il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano. L’evento che verrà trasmesso in diretta su una emittente locale ed anche sui social è stato reso possibile grazie all’impegno profuso dal Vice Segretario Generale Aggiunto della UIL, Pier Paolo Bombardieri.
Al centro dell’iniziativa la “Ripartenza” dopo la Pandemia, tra vecchie questioni e nuove opportunità. In queste ultime settimane, il Corsecom si è molto impegnato, partecipando a tanti tavoli sui quali si stanno discutendo diversi temi sui quali passano le molte preoccupazioni per il difficile presente che il Paese e il Sud in particolare stanno vivendo ma anche le speranze di una nuova stagione di opportunità che sembra annunciarsi.
Sindaci, politici, l’associazionismo economico e sociale, il volontariato con tutte le sue diversificate componenti, hanno focalizzato l’attenzione sulla carenza di liquidità che assilla produttori, commercianti, professionisti, sulle strategie da adottare per reagire alla crisi. Si è parlato di investimenti pubblici, sanità, risorse finanziarie ed assunzioni di nuove figure a favore dei Comuni, scuola, ambiente, beni culturali e turismo. Il Corsecom, organizzato in settori tematici, ha fatto proposte, ma soprattutto ha operato per favorire l’incontro e la cooperazione tra i diversi attori attivi sul territorio e l’Assemblea dei Sindaci. Da sempre, il Corsecom ha perseguito l’obbiettivo di sensibilizzare i cittadini alla partecipazione attiva e di lavorare in rete e in sinergia con le varie componenti del tessuto istituzionale, produttivo e sociale.
L’incontro è molto atteso. Il Ministro Provenzano è un giovane studioso assai stimato. Prima di entrare nel Governo è stato Vice Direttore della Svimez,  che, com’è noto, ha al centro della sua azione studi e ricerche sulla promozione del Mezzogiorno. Negli ultimi mesi ha lavorato intensamente senza mai cedere al protagonismo individuale. Ha il grande merito di essersi battuto per l’inserimento nell’ultima legge di bilancio del vincolo del 34 % a favore del Mezzogiorno sugli investimenti pubblici. Suo, il Piano per il Sud, documento programmatico da studiare a fondo, presentato a Gioia Tauro nello scorso mese di febbraio. Dall’Unione Europea arriveranno risorse notevoli. Occorrerà spenderle bene con saggezza ed onestà,  eliminando i ritardi e le inefficienze del passato.

Segreteria Corsecom

Notizie correlate