Voglia di politica

Mer, 21/10/2020 - 11:30

A Siderno, dopo 3 legislature andate a male per i fatti ben noti a tutti e che lasceranno il segno per tantissimi anni nel tessuto socio-economico e culturale della nostra città, è scoppiata la voglia di politica. Trovo questo sentimento molto positivo in un contesto sociale in cui sono prossime le elezioni, in quanto i tanti candidati, a mio avviso, mettono in risalto lo spirito democratico del nostro stesso tessuto sociale. Chi è contrario a questa mia considerazione non ha ben presente i principi cardine e fondamentali della democrazia sopracitata. I candidati ufficiali e quelli in odor di candidatura, fino a prova contraria, per quanto mi concerne, rappresentano un buon viatico per l'affermazione delle istituzioni nella nostra città. Da quanto si vocifera, tra essi, vi sono tre tesserati dell'Associazione Italiana Arbitri e chi scrive lo è anch'esso. Pertanto, consentitemi di essere orgogliosamente un loro collega (arbitro), nonché di sentire la soddisfazione in qualità di associato AIA, di poter scegliere tra i tanti candidati, anche un amico con cui ho condiviso tanti anni in una splendida associazione. Probabilmente non era mai accaduto che, in una grande e importante città come Siderno, ci fossero 3 candidati dell'AIA. Sinonimo che la disciplina arbitrale e l'associazione stessa formano grandi uomini. Con l'augurio che tutti i candidati possano svolgere la campagna elettorale in serenità e in libertà, sono speranzoso del ristabilimento costruttivo delle istituzioni cittadine in maniera stabile e duratura. Saluto affettuosamente tutte le forze politiche, augurando loro buon lavoro, con l'invito di essere fautori della rinascita di Siderno in piena legalità e correttezza.

Autore: 
Pasquale Muscatello
Rubrica: 

Notizie correlate