“Presidente Oliverio, dopo aver gettato la maschera, getti anche la spugna!”

Ven, 11/10/2019 - 12:00
Riceviamo e pubblichiamo

“La farsesca esibizione consumata ieri in Consiglio Regionale, con lo sproloquio del Presidente Oliverio e l’imbelle atteggiamento assunto da gran parte dei consiglieri, impauriti di essere costretti a subire le elezioni -  per la prima volta in oltre 40 anni e oltre la scadenza naturale di fine novembre -   nei primi giorni di dicembre, ha definitivamente dimostrato perché la Calabria ed i Calabresi hanno dovuto subire la drammatica  esperienza politico-amministrativa di questo  fallimentare  centro-sinistra, facendoli sprofondare nell’attuale baratro economico e sociale”.
E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, esponente di Forza italia, e già Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale.
“Grazie, almeno questa volta, Presidente Oliverio per la sua disperata ammissione: lo sapevamo che la sua maggioranza non esiste da anni, ma la sua pubblica confessione  è una pietra tombale su questa legislatura. Almeno in extremis,  ha avuto un sussulto ed ha chiuso col botto! Ma Lei questo atto di onestà  intellettuale avrebbe dovuto averlo già da tanto tempo, ridando la parola ai calabresi,  e non coinvolgere la nostra Regione in questo disastro! ORA CHE SI AGGIRA SUL RING COME UN PUGILE SUONATO,  DOPO AVER GETTATO LA MASCHERA, GETTI ANCHE LA SPUGNA!”, continua Candeloro Imbalzano.
“Non può, caro Presidente, utilizzare la foglia di fico della presunta impreparazione dei partiti. Lei si riferisce certamente al SUO partito e comunque Lei da presidente uscente  deve rispondere SOLO  ai calabresi, anche perché per cinque anni Lei ha ignorato tutti , compresi i partiti. E già che ci siamo,  BASTA con la PUERILE E VERGOGNOSA  giustificazione  del bilancio! Lo sa bene, e dovrebbero saperlo anche quei consiglieri  che miseramente lo invocano, che il documento di previsione 2020  sarà comunque rimodulato dalla nuova maggioranza e dal nuovo Consiglio, che potrà insediarsi prima della fine dell’anno, con una visione certamente diversa”, aggiunge ancora Candeloro Imbalzano.
“Infine: ma qualcuno vi ha spiegato che ormai siete fuori tempo massimo e che l’attività di CONSIGLIO E COMMISSIONI è abbondantemente scaduta e che possono essere esaminati SOLO atti particolarissimi, mentre il resto  deve ormai essere rinviato comunque alla prossima legislatura? E poiché, al contrario, siete Voi che state paralizzando irresponsabilmente  con questo rimpallo  la Regione, non ha, caro Presidente che una sola  strada:  questa di indire immediatamente le elezioni per la prima metà di dicembre!”, conclude Candeloro Imbalzano.

Rubrica: 

Notizie correlate