Angelo Laganà con la sua musica incanta il “Re del tonno” Pippo Callipo

Dom, 11/08/2019 - 18:40

Un artista a tuttotondo Angelo Laganà che, partito da Roccella Jonica, ha girato il mondo, arrivando a toccare le vette del showbiz internazionale, senza mai voltare le spalle alla sua compagna inseparabile, la Calabria. Una vitalità inesauribile la sua, sicuramente frutto dell’ incessante attività come autore di canzoni, di libri, di fotografie, di periodici e di tante altre iniziative socio-culturali per le quali ha ottenuto premi prestigiosi, come quello di “Una vita per la Cultura” o di “Gigante della Calabria”, riconoscimento che gli è stato attribuito negli anni passati insieme alle personalità più prestigiose della seconda metà del XX secolo. Conosciuto a Cuba e in tutta l’America latina, dove è praticamente di casa, fa impazzire la gente con i suoi concerti trasmessi pure in radio e televisione. “Capo Sud-Inno alla Calabria”, “La mia fisarmonica”, “Amapola”, “Volo di gabbiani” sono solo alcuni dei cavalli di battaglia con cui si esibisce di fronte a un pubblico sempre numeroso. Lo scorso 3 agosto, in occasione della presentazione del libro sulla famiglia e azienda di Pippo Callipo, organizzata dal giornalista Pietro Melia a Soverato, Angelo Laganà ha incontrato il cosiddetto “Re del tonno”, al quale ha dedicato la sua canzone “Profumi di Calabria”, la tarantella con cui il musicista roccellese incoraggia questa terra a decollare. “Calabria Vai Vai Vai!” è l’esortazione di Laganà, un’esortazione di cui Pippo Callipo ha fatto Tesoro guidando egregiamente la sua azienda. L’imprenditore si è intrattenuto con Angelo Laganà durante la serata, apprezzando molto le sue canzoni accompagnate dall’immancabile fisarmonica, strumento che il “re del tonno” ha confessato di amare tantissimo.

Rubrica: 

Notizie correlate