Bando “Sport e Periferie”: occasione ghiotta per rilanciare il territorio

Lun, 03/08/2020 - 12:30

La pubblicazione del Bando “Sport e Periferie 2020” da parte dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha scatenato l’interesse di moltissimi attori sociali che, questa settimana, hanno cercato di convincere i comuni di residenza a non farsi scappare l’occasione rappresentata dal provvedimento governativo. Il Bando prevede infatti lo stanziamento complessivo di ben 140 milioni per realizzare interventi volti alla realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica nazionale e internazionale, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane nonché al completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti. I primi a incitare il proprio Comune alla partecipazione sono stati i componenti del Partito Democratico di Siderno, che hanno invitato i commissari a riqualificare, attraverso la presentazione di un progetto apposito, lo Stadio Comunale, sul quale sarebbe necessario effettuare degli interventi da ormai diversi anni. Ancora più radicale la proposta di Francesco Gentile che, sempre ai commissari prefettizi propone, qualche giorno dopo, di cercare di conquistare il finanziamento per dare forma allo scheletro di stadio presente invece in contrada Mirto. Ma anche a Caulonia qualcuno ha cercato di sottolineare l’importanza di questo bando e dei 700mila € che potrebbe mettere a disposizione dei piccoli comuni: ci riferiamo al “Centro studi Progetto Paese Caulonia 2.0”, che ha invece proposto alla Giunta Comunale amministrata da Caterina Belcastro di concentrare l’eventuale produzione di un progetto sul recupero dei campetti da tennis e basket presenti sul lungomare, oggi degradati e inutilizzati per la maggior parte dell’anno, per i quali, attraverso il finanziamento, si potrebbe invece realizzare la tanto agognata copertura per la fruizione invernale. Tre proposte che stimolano all’azione, e che sono state presentate secondo uno schema che ci auguriamo possa essere replicato in tanti altri centri del nostro comprensorio.
Ricordiamo che la domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata attraverso il sito bando2020.sporteperiferie, previa registrazione, fino alle ore 10:00 del 30 settembre 2020, tempo più che sufficiente a cogliere un’occasione che potrebbe davvero cambiare il volto della Locride e che, pertanto, invitiamo i comuni a valutare con attenzione.

Rubrica: 

Notizie correlate