Canturi: “Contributo del governo insufficiente per le famiglie di Bianco”

Mer, 01/04/2020 - 13:00

La scorsa Domenica, il governo attraverso la Protezione civile, ha messo a disposizione 400 milioni di euro da distribuire ai Comuni, per permettere loro di erogare buoni spesa a persone e famiglie in difficoltà.
Come già reso noto pubblicamente, al comune di Bianco è stato assegnato un contributo di 36.581,45 €.
La misura in questione è importante anzi, fondamentale, ma le problematiche del mezzogiorno prevedono che, per una porzione significativa, il lavoro di parecchie persone si svolga  “alla giornata“ il che rende una misura, per quanto cospicua e volenterosa, presumibilmente insufficiente.
La scelta di coinvolgere direttamente noi amministratori locali,rendendoci attori protagonisti di questo aiuto sociale e’ in perfetta linea con il vigente principio di sussidiarietà della pubblica amministrazione, detto ciò proprio il nostro essere così vicini ai destinatari di tali fondi e la conoscenza del territorio e delle dinamiche sociali che lo caratterizzano, ci rende consapevoli e preoccupati di come possa sorgere il rischio che queste misure non possano bastare.
Quindi sarà nostra grande responsabilità di amministratori,detentori dell’obbligo di non sbagliare e di non lasciare nessuno da solo, di analizzare il rischio di incorrere in situazioni di caos e di pericolo sociale derivanti anche dalla modesta quantità di risorse.
Senza dimenticare però il senso di responsabilità e solidarietà dimostrato dai miei cari concittadini che dall’inizio dell’emergenza hanno contribuito alla distribuzione di viveri del banco alimentare, e quello dei commercianti che insieme al comune ha promosso  l’iniziativa “la spesa sospesa”.
Pertanto mi appello all’attenzione  del Presidente del consiglio Giuseppe Conte confidando nel suo spiccato senso delle istituzioni , e il suo lavoro in questi giorni così difficili per la nazione ne è la prova, affinché valuti ulteriori misure integrative per la solidarietà alimentare.
Infine, al presidente della Regione On. Santelli, con cui mi congratulo per la prontezza con cui ha disposto provvedimenti per la tutela della salute pubblica fino ad anticipare quelle che poi sarebbero state le disposizioni date successivamente dal governo, invito a esaminare eventuali provvedimenti regionali di emergenza alimentare per la Calabria che siano paralleli a  quello emanato dal governo.

Il Sindaco
Aldo Canturi

Rubrica: 

Notizie correlate