Castorina: "A Locri garantito realmente il percorso di recupero dei detenuti"

Sab, 28/01/2017 - 11:39

In visita presso la casa circondariale di Locri e accolta dalla direttrice dell’istituto Patrizia Delfino una delegazione composta dal consigliere metropolitano Antonino Castorina, dal vice sindaco di Mammola Lorena Ieraci, da Serena Minniti rappresentate degli studenti all’Unviersità Mediterranea e da Stefania Porcino dell’Associazione “Leonardo”. La visita rientra nel progetto “Letture d’evasione” lanciato insieme all’Anci Giovani e che ha portato la delegazione a donare all’istituto penitenziario dei volumi e dvd per arricchire la biblioteca interna al carcere. All’interno dell’istituto si è riscontrata una organizzazione impeccabile e l’avvio di diverse attività per il recupero dei detenuti, perfino il sistema sanitario è al passo con le varie esigenze del plesso. Tanto le attività di culto, che quelle sportive, ricreative e di formazione sono gradite e partecipate da tutti i detenuti. A Locri afferma Castorina, consigliere metropolitano a Reggio Calabria, è palese il fatto che il recupero dei detenuti è garantito sotto ogni punto di vista, come consigliere metropolitano afferma il giovane democrat “sarò in supporto di tutte le attività che gli istituti penitenziari dell’area metropolitana possono svolgere per il recupero dei detenuti” come sarà necessario “avviare quanto prima l’iter per istitutire anche a livello metropolitano la figura del garante dei diritti dei detenuti per realizzare a livello metropolitano i grandi risultati che il garante di Reggio Calabria Agostino Siviglia ha realizzato nel comune capoluogo di provincia”.

Rubrica: 

Notizie correlate