Ci siamo incontrati sulla strada dell’arte

Dom, 10/07/2016 - 11:38

Nel ricordare Sisinio Zito, mi è difficile scindere il rapporto personale da quello affettivo: il primo è stato per me una fortunata occasione per avviare il secondo. È stato un nostro sostenitore che ci ha aiutato a diffondere gli ideali del FAI nella Locride ma ogni incontro con lui per organizzare attività o per progettarne nuove, è stata per me una occasione di crescita, una lezione di metodo, un incoraggiamento. Riconosceva l'energia e il prestigio della nostra Fondazione come potente veicolo di diffusione culturale ma, ancor di più, aveva un profondo rispetto per il lavoro dei volontari, per la loro capacità di sacrificio, e ne sosteneva gli sforzi. Ciò ha favorito, nel tempo, la nascita di un sentimento di bella amicizia, espressa con modi riservati ma concreti, come era nel suo stile, e rafforzata da una comunione di intenti che mi manifestava con inattese telefonate o improvvise visite, veloci solo nelle premesse, che si trasformavano spesso in lunghe conversazioni, dove trovavano spazio progetti, idee, riflessioni. Erano momenti preziosi e so che mi mancheranno moltissimo, e non solo per le attività del FAI.
*Presidente del FAI -Fondo per l'Ambiente Italiano della Regione Calabria

Autore: 
Anna Lia Paravati*
Rubrica: 

Notizie correlate