Eletti gli organi del Consorzio di Bonifica Tirreno Reggino di Rosarno

Mer, 10/05/2017 - 16:26
Domenico Cannatà presidente del’Ente consortile.

Il Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica Tirreno Reggino di Rosarno, che comprende 35 comuni con un territorio di oltre 96.mila ettari ed impianti irrigui di grande valenza, ha eletto gli organi di governo per il quinquennio 2017-2022. Domenico Cannatà è stato eletto presidente dell’Ente Consortile, vice presidente Stefano Bivone, e componente la Deputazione Amministrativa Biagio Fiorello l’organo sarà integrato con le designazioni dei rappresentanti delle Istituzioni. Cannatà  ha ringraziato i componenti il Consiglio dei delegati e i consorziati che con il loro voto democraticamente hanno premiato la lista “Coldiretti. Sappiamo che ci aspetta un duro lavoro perché i problemi sono tanti siamo una compagine coesa e autorevole– ha proseguito – che si impegna a dare una svolta allo sviluppo del territorio con servizi di qualità verso l’agricoltura e a beneficio dei cittadini in rapporto costante con le amministrazioni comunali. Il Presidente della Coldiretti Calabria Pietro Molinaro ha augurato buon lavoro e espresso soddisfazione per l’elezione degli organi che seppure con i problemi evidenti che abbiamo segnalato, metteranno in atto non un libro dei sogni ma il programma che Coldiretti ha presentato a sostegno della propria lista nel corso delle elezioni. Deve guidarci– ha proseguito – una gestione, all’insegna della trasparenza dell’azione amministrativa, di una avveduta gestione delle risorse economiche e, naturalmente, della risorsa acqua, alla quale teniamo in modo particolare nonchè di una qualificata progettualità. L’agricoltura e l’agroalimentare, hanno bisogno degli Enti Consortili per rafforzare la loro rilevanza economica che si dimostra sempre di più importante per la Regione Calabria.

Ufficio Stampa Coldiretti Calabria

Rubrica: 

Notizie correlate