Elezioni a Locri: l’avversario di Calabrese resta avvolto nel mistero…

Mar, 10/04/2018 - 19:00

La formazione che dovrebbe contrapporsi alla lista “Tutti per Locri” alle prossime Elezioni Amministrative della città di Nosside continua a essere avvolta nel mistero. Il susseguirsi senza soluzione di continuità di incontri programmatici e assemblee pubbliche, alle quali dobbiamo dare il merito di aver reso la cittadinanza parte attiva della pianificazione politica comunale, non ha infatti reso noto il nome di una figura autorevole disposta a guidare la compagine nemmeno agli addetti ai lavori e, nonostante fosse stato annunciato che quella di sabato scorso potesse essere la riunione decisiva per la selezione di un leader in grado di minare la sicurezza di Giovanni Calabrese e compagnia, la situazione continua a restare indefinita. L’indecisione palesata dai non meglio identificati oppositori del sindaco uscente comincia ad avere dell’assurdo, tanto più che viene accompagnata sempre più spesso da una frenesia giornalistica che sfocia nella più genuina fantapolitica. Nelle ultime settimane, infatti, non c’è stato personaggio noto della comunità locrese che non sia stato affiancato alla candidatura a sindaco per la tornata elettorale del prossimo 10 giugno, con l’ex presidente del Tribunale di Locri Mario Filocamo, il commercialista Andrea Sansotta e l’ex assessore regionale al Turismo Guido Laganà (oggi appena 86enne!) che risultano solo gli ultimi in ordine di tempo. Sia chiaro, l’incontro del 7 aprile non è stato solo un confronto informale fine a se stesso, ma pare abbia avuto il merito di costituire una commissione che stili i punti nodali del programma politico-amministrativo, chiarisca quali sono i punti nodali del costituendo movimento politico e, non da ultimo, tracci l’identikit del suo leader ideale, passaggi che evidenziano sicuramente una gran voglia di far bene e una sincera volontà di offrire alla città di Locri solo il meglio ma che, a nostro parere, nascondono anche una certa “ansia da prestazione”. Considerato l’approssimarsi della data del voto, infatti, diventa imperativo trovare un accordo efficace e presentarsi ai cittadini per tempo, tanto più che Calabrese, sornione, la campagna elettorale ha già cominciato a farla da una dozzina di giorni…

Autore: 
Jacopo Giuca
Rubrica: 

Notizie correlate