Emergenza rifiuti: ieri protesta dei cittadini a Bianco

Mer, 17/06/2020 - 09:30

Protesta pacifica a Bianco nella tarda serata di ieri. Un gruppo di cittadini bianchesi si è riunito spontaneamente nei pressi del Municipio per richiamare l’attenzione al problema dei rifiuti che stanno invadendo il paese. «Ad ogni condominio – hanno detto – corrisponde un maleodorante immondezzaio, dal quale stanno spuntando topi che sembrano gatti. Anche se c’è stata evidenziata una situazione critica generalizzata la nostra è una situazione insostenibile e chiediamo un intervento degli organi preposti affinché, al più presto, vengano presi gli opportuni accorgimenti».
Parte da Bianco la “rivolta contro l’immondizia” che mette a rischio la salute dei cittadini, costretti a dover subire l’indecenza della presenza della spazzatura sotto casa e la beffa di dover pagare un tributo senza un adeguato servizio.
Anche se la situazione critica della spazzatura coinvolge l’Area Metropolitana Reggina non per questo i Cittadini non hanno diritto a protestare: «Siamo qui spontaneamente e senza colori di alcun genere – aggiungono – ci siamo ritrovati in mezzo alla spazzatura e vogliamo dire basta a questa assurda situazione. Ci sono anziani e bambini che sono costretti a convivere con la puzza, che aumenta sempre più il fetore per il caldo della temperatura. Chiediamo un intervento forte e deciso degli organi istituzionali».
«Noi vogliamo bene al nostro Paese e non vogliamo che si accumuli altra spazzatura – concludono – perché Bianco non deve essere abbandonato ma deve riprendere al più presto a vivere nella normalità. Continueremo a protestare in maniera assolutamente civile ma non possiamo rinunciare ai nostri diritti, che tra covid-19 e immondizia sta mettendo a dura prova la salute pubblica».

Rubrica: 

Notizie correlate