Giuseppe Romeo sul maltempo: “È ora di cambiare rotta”

Lun, 02/11/2015 - 17:00

Sto seguendo con trepidazione l'evolversi della grave emergenza che si e' creata in Calabria e, soprattutto, nella costa ionica e tirrenica del reggino, segnata profondamente in queste ore dagli elementi naturali che si sono scatenati con inaudita potenza.E'vero ,purtroppo,che la Calabria, geologicamente sia "uno sfasciume pendulo sul mare", come la definì il grande meridionalista Giustino Fortunato,ma l'incuria  e la sconsideratezza degli uomini sta agevolando enormemente questo fenomeno,favorendone il dissesto.Spero fermamente che la mia generazione possa iniziare a creare un'inversione dì rotta,adoperandosi a proteggere il nostro fragile territorio.Ora e'il momento di rimboccarsi le maniche sia materialmente,che istituzionalmente.Va immediatamente dichiarato lo stato d'emergenza soprattutto per le zone più colpite come la Locride,se e' necessario mandando anche il genio militare,che nell'alluvione del 2000 ha svolto un lavoro encomiabile e vanno soprattutto organizzati i lavori stutturali per eliminare le cause del disastro,effettuando i dovuti e seri controlli sull'utilizzo delle somme che si spera verranno erogate.Dobbiamo finalmente dimostrare alla nazione che la Calabria sa, con onestà e laboriosità  risollevarsi e ripartire.
Giuseppe Romeo Presidente Nazionale SPL(F.I Uni)

Rubrica: 

Notizie correlate