Grazie per essere stato un punto di riferimento

Dom, 01/10/2017 - 12:40

La scomparsa di Mimmo Agostini lascia interdetta la Locride. Quella, per lo meno, che aveva imparato ad apprezzarlo e che aveva riconosciuto in lui il vero giornalismo, ormai divenuto una rarità. Uno dei pochi giornalisti dal pensiero non allineato, ma sempre lucido e disinteressato, Mimmo Agostini era un giornalista, ma soprattutto un gran signore, in grado di tracciare un solco nel mondo dell’informazione locale non solo per le sue indiscusse qualità professionali, ma per quelle umane, che avevano contribuito a renderlo una delle firme più seguite del “Quotidiano della Calabria”, direttore della testata online “Il paese” e l’autore e promotore del “Festival della Memoria” che ha contribuito a dare lustro alla Locride e alla sua Bovalino. Da qualche tempo Mimmo Agostini non usciva più di casa, impegnato a lottare contro un male che lo ha strappato all’affetto dei suoi cari e di noi colleghi davvero troppo presto. Ma, forse, la sua figura era così incisiva che dirgli addio ci avrebbe colto impreparati anche se la sua luce avrebbe continuato a guidarci per molti altri anni. Addio, Mimmo… grazie per aver reso la Locride un luogo un po’ più informato e acculturato.

Autore: 
La Redazione di Riviera
Rubrica: 

Notizie correlate