Il calcio e il giornalismo della Locride piangono Gigi Baldari

Sab, 05/09/2020 - 15:00

Ci sono giornate che sono segnate, che portano con se brutti segnali, oggi è stata una di quelle, perché niente girava ero nervoso e triste senza sapere perché, fino a quando non mi arriva una telefonata. È morto Gigi Baldari, questa mattina con un infarto improvviso. Gigi era nato per il calcio, conosceva ogni giocatore, ricordava tutte le partite, sapeva le strade di tutti gli stadi calabresi. È stato calciatore, e poi ha sempre frequentato il mondo del calcio o come dirigente o allenatore dopo. Infine giornalista, ricordo che entro nella nostra squadra quando presi la gestione de “Il Domani” per la provincia di Reggio Calabria, lui collaborava già con la redazione centrale di Marcellinara, ma le squadre minori le pubblicavamo noi. Era amico ed ammiratore di mio cognato Peppe Galluzzo e questo ha facilitato inizialmente il rapporto ma aveva anche un buon rapporto con Antonio Tassone e Pino Albanese che si occupavano all’epoca dello sport sulla “Riviera”. Io ricordo sempre la sua costanza nel seguire determinate squadre, il suo essere puntiglioso sulle fotografie. Molte volte lo ricordo soddisfatto dopo belle pagine dedicate al calcio da parte della “Riviera”. Gigi era una brava persona, innamorata di questo sport che coinvolge moltissimi italiani. Aveva ancora molti progetti, ci eravamo visti prima di marzo ed era a seguito del Roccella calcio, ma aveva sempre mille impegni, fino a stamattina, purtroppo.

Rosario Vladimir Condarcuri

Rubrica: 

Notizie correlate