Il De Amicis partecipa nuovamente al progetto “Dall’acqua per l’acqua”

Mar, 24/05/2016 - 09:29

COMUNICATO STAMPA - Il 27 maggio 2016 presso il plesso De Amicis dell’I.C. De Amicis Maresca, si svolgerà la consueta cerimonia di consegna dei tappi di plastica raccolti durante l’anno scolastico. Protagonisti della manifestazione gli alunni di Sant’Ilario, Portigliola, Moschetta, Santa Monica, Belvedere, De Amicis e Scarfò, i sette plessi di scuola primaria dell’I.C. De Amicis – Maresca di Locri.
Per il quarto anno la scuola consegna ancora milioni di tappi al gruppo M.A.S.C.I. (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) di Gioiosa Jonica che, dal 2009, trasforma la plastica raccolta in pozzi d’acqua per alcuni villaggi della Tanzania con il progetto «Dall’acqua per l’acqua»”.
L'iniziativa ha come fine quello di costruire pozzi, tubazioni, fontanelle e serbatoi nei villaggi africani della Tanzania, dove la popolazione locale è costretta a percorrere ogni giorno decine di chilometri per potersi procurare dell'acqua. In molti angoli del mondo ci sono popolazioni che non sanno cosa vuole dire aprire un rubinetto e in casa e veder scorrere l'acqua. Mancano infatti le strutture, non ci sono le condizioni economiche per creare le infrastrutture per l'approvvigionamento dell'acqua. Di fronte a queste situazioni scatta la macchina della solidarietà, chi ha la sensibilità di capire queste problematiche studia il modo per porgere il proprio aiuto. È proprio il caso dell'iniziativa "Dall'acqua per l'acqua, facciamola bere anche in Tanzania", che consiste nella raccolta fondi tramite in riciclo di tappi di plastica. I tappi vengono venduti ad un'azienda che ricicla plastica e il ricavato verrà utilizzato appunto per sostenere l'iniziativa dei paesi africani.
La prof.ssa Marisa Agostino del gruppo M.A.S.C.I. sottolinea come la sensibilità degli alunni diventa fondamentale per avviare azioni di solidarietà nei confronti di popoli bisognosi di aiuto e per avviare azioni virtuose per il rispetto dell’ambiente anche attraverso la riduzione dei rifiuti e il riciclo della plastica.
La dirigente A. Alafaci apprezza molto il continuo impegno profuso dagli alunni nella raccolta dei tappi grazie al supporto di tutti gli insegnanti e delle docenti referenti di educazione ambientale Concetta Bosco e Liliana Ielasi. Sottolinea come collaborare a un progetto di questo genere significa creare un’opportunità straordinaria per formare gli alunni alla cittadinanza attiva e favorire una coscienza ambientalista.

Notizie correlate