Inaugurata Piazza San Nicola a Siderno Superiore

Mer, 12/08/2020 - 12:00

Quasi una festa popolare a Siderno Superiore, seppure con la massima osservanza delle misure anti covid, per l’inaugurazione della Piazza San Nicola restituita ad una nuova veste di luci, di colori ed arredi dall’associazione di volontari “Pajsi meu ti vogghiu beni”. Sono stati proprio i componenti di questa associazione costituita circa un anno addietro da uomini e donne, tutti del luogo, e formalmente riconosciuta dall’Amministrazione Comunale Commissariale, a rimboccarsi le maniche e, con la collaborazione di molti sponsor che hanno fornito, con speciali sconti o gratuitamente, materiali e attrezzi, strumenti ed oggetti, hanno rivestito di nuovo i muri, i pilastrini delle ringhiere, le panchine, e arredato la piazza di nuovi lanterne su pali o su bracci a muro; di panchine e di fioriere. La manifestazione ha avuto inizio con la benedizione della piazza da parte del parroco don Giuseppe Alfano, seguita dal taglio del nastro a quattro mani, quelle dalla Presidente della Commissione straordinaria Stefania Caracciolo e del presidente dell’associazione Claudio Figliomeni, subito dopo l’inno di Mameli. E' stata, quindi, scoperta una targa in marmo riportante il nome della piazza riqualificata dal lavoro dei volontari. Quindi Claudio Figliomeni ha ringraziato singolarmente i membri dell’associazione e le numerose aziende che hanno collaborato e sponsorizzato i lavori evidenziando la disponibilità della Commissione straordinaria. Gradita e applaudita è stata poi la performance di Martino Ricupero, poeta locale, che ha recitato alcune sue poesie dialettali inneggianti all’attaccamento per la propria terra e ai ricordi della fanciullezza. Ha preso quindi la parola Mario Diano, promotore turistico, per ricordare quanto sia apprezzato il suggestivo borgo medioevale dai turisti e l’interesse che la sua storia riveste per l'intera Siderno. Poi Raffaele Macry Correale, membro anziano dell’associazione di volontariato, ha sottolineato il prezioso e straordinario lavoro dell’associazione impegnata non solo nel nuovo look della piazza San Nicola, ma in un’assidua e costante cura e manutenzione dell’intero centro storico di Siderno Superiore, ricordando inoltre con quanta perseveranza e con quale tenacia sono stati ottenuti, negli ultimi decenni, il recupero di alcuni antichi palazzi abbandonati, le nuove piazze del parcheggio di San Sebastiano e di via Cavone, il piazzale dell’ ”anfiteatro”, le pavimentazioni stradali, richiamando quindi quell’articolo 118 della Costituzione Italiana che sostiene che “l’iniziativa privata nello svolgimento di attività di interesse generale sulla base del principio di sussidiarietà”. Gli interventi sono stati conclusi dalla Presidente Caracciolo che ha espresso l’apprezzamento e la gratitudine di tutta l’attuale Commissione Straordinaria per quella esemplare associazione e il sostegno offerto al suo presidente Figliomeni nei frequenti appelli per forniture e autorizzazioni da parte del Comune. Ha fatto seguito la proiezione di un video illustrante le manuali attività dell’associazione “Pajsi meu ti vogghiu beni” e i risultati raggiuti e, poi, la cerimonia si è conclusa con una pregevole esibizione del coro “I Madrigalisti di Calabria” diretti dal maestro Carlo Frascà. La locale associazione ha infine offerto agli autorevoli ospiti del riqualificato borgo antico una gustosa carrellata di assaggi della casareccia gastronomia al ristorante “Zio Salvatore”.

Fonte: Gazzetta del Sud

Rubrica: 

Notizie correlate