Incidenti, la Regione ha gli strumenti per contenere la presenza dei cinghiali

Ven, 29/09/2017 - 18:00

“L’ultimo incidente, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone, avvenuto a causa della presenza dei cinghiali, e che si è verificato sulla strada provinciale Camarda tra Rogliano (CS) e la frazione Saliano (vedi foto) rende sempre più attuale agire velocemente per contenerne la presenza. La Regione Calabria, che ha ormai piena coscienza dei danni che hanno e stanno arrecando i cinghiali alle coltivazioni, alla stessa sicurezza dei cittadini oltre problemi sanitari ha gli strumenti per intervenire”. La Coldiretti ribadisce che occorre, approvando uno stralcio di Piano Faunistico Venatorio, ridelimitare le zone vocate e non vocate e con apposito censimento consentire la presenza dei cinghiali per densità agro-silvo -forestale sostenibile , ponendo in atto misure atte ad evitare scompensi dovuti all'eccessiva presenza del territorio. Confidare o solo pensare che possa provvedere l’Europa o il Parlamento su sollecitazione della Conferenza Stato-Regioni significa allungare i tempi e non ottenere il risultato. “Detto questo che è prioritario e serve ad evitare ulteriori danneggiamenti e pericoli– aggiunge Molinaro presidente di Coldiretti Calabria – chiediamo che il Dipartimento Regionale Agricoltura proceda, con opportuna semplificazione delle procedure, al rimborso dei danni a chi a fatto domanda e dia la possibilità a chi non lo ha fatto, perché sfiancato e deluso, di poterlo fare. E’ evidente che le imprese agricole non possono aspettare all’infinito”.

Rubrica: 

Notizie correlate