Indagati ex commissari della salute Calabria Scura e Urbani

Mer, 29/07/2020 - 19:30

Da nove anni percepivano emolumenti aggiuntivi illegittimi, decretati dalla struttura commissariale. Con questa accusa i finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro hanno sequestrato beni per oltre un milione e indagato per abuso d'ufficio 5 dirigenti veterinari e l'ex commissario ad acta per il piano di rientro del debito sanitario della Calabria Massimo Scura, l'ex sub commissario Andrea Urbani - attuale direzione generale della programmazione sanitaria del ministero della Salute - e il coordinatore della task force veterinaria Pasquale Turno. Secondo l'accusa, le indennità non erano dovute, in quanto, per norma di legge, l'incarico ricoperto non avrebbe dovuto comportare retribuzioni aggiuntive. L'operazione è stata denominata “Artemide".
ANSA

Rubrica: 

Notizie correlate