Il tempo dei ricordi

0
40

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 9 marzo.

Accade che:

1562 ( 459 anni fa): a Napoli vengono banditi i baci in pubblico. Per i contravventori è prevista la pena di morte. Le ragioni che condussero il Vicerè Fernando di Toledo ad istituire tale reato furono due: la prima era inerente alla protezione di tutte le donne della città, una brillante soluzione atta a limitare le aggressioni, gli abusi e le violenze su giovani e non; la seconda era, invece, legata a ragioni igienico-sanitarie. Da poco infatti era stata debellata l’epidemia di peste, era quindi probabile che la precauzione del Viceré fosse quella di eliminare possibili vie di contagio quali, per l’appunto, baci.

2020 (1 anno fa): il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per contrastare la diffusione della pandemia da Covid, annuncia tramite i mezzi di comunicazione l’inizio della quarantena per i cittadini. Lockdown: un termine che oggi è di uso comune e conosciamo tutti, ma che 1 anno fa in non venne nemmeno pronunciato. Si parlava solo di “zona rossa” o di “quarantena”. Ma  i provvedimenti annunciati  rappresentarono ugualmente uno shock, che  colpirono gli italiani come un pugno in pieno petto: si introduceva per la prima volta dopo la Seconda Guerra Mondiale il coprifuoco.

Nato oggi:

1917 (104 anni fa): nasce a Cosenza Luigi Gullo avvocato, giornalista e scrittore. È stato uno dei più grandi avvocati d’Italia, maestro del diritto, intellettuale pieno, meridionalista senza pentimento. Ha fondato l’illuminante rivista “Chiarezza”.la battaglia per il garantismo, ovvero per il rispetto di regole e procedure uguali per tutti, ha visto Gullo sempre in prima fila. Tra i numerosi saggi di diritto: “Pena e storicismo”e “Questioni penalistiche”; tra i suoi romanzi: “Conversazione a macchia” e “La famiglia grande”. Muore a Roma il 26 settembre 1998.