Medici aggrediti al Riuniti, Caridi: “C’è bisogno di maggiore sicurezza”

Sab, 05/09/2015 - 12:18

“Vorrei esprimere la mia vicinanza ai due medici aggrediti, quello che è accaduto è un fatto grave, purtroppo non il primo episodio di violenza, per questo è necessario garantire maggiore sicurezza negli ospedali, i medici hanno il diritto di fare il proprio mestiere con la massima serenità.”
Lo afferma in una nota il Senatore Antonio Caridi, membro del gruppo Grandi Autonomie e Libertà in merito all’aggressione avvenuta all’interno degli Ospedali Riuniti che ha visto vittima due medici che erano in servizio.
“Da troppo tempo – afferma Caridi – esiste un clima di tensione dovuto ad alcune carenze strutturali e di personale del settore sanitario calabrese. Questo non giustifica affatto alcun atto di violenza ma dimostra come i medici debbano lavorare in un ambiente complicato, è necessario quindi non solo aumentare i controlli per la tutela degli operatori sanitari ma fare alcuni investimenti strategici che garantiscano ai medici e a tutto il personale ospedaliero di non dover compensare in qualunque modo le carenze che ci sono.”

Rubrica: 

Notizie correlate