Meglio una morte gloriosa che una vita senza onore

Gio, 17/09/2020 - 12:30
I francobolli & la posta

Il 25 maggio del 2017 venne assassinato dalla ’ndrangheta Bruno Ielo.
La polizia ha subito individuato mandante ed esecutore dell’omicidio, compiuto con un colpo di pistola alla testa in modo plateale, con la pistola abbandonata accanto al cadavere perché il commerciante non si era voluto piegare al diktat della cosca di chiudere la tabaccheria facendo concorrenza a quella del committente dell’omicidio.
Ielo nacque a Reggio Calabria il 1° dicembre 1951, da una famiglia di esercenti nella rivendita di “Sali e Tabacchi”.
Dopo gli studi e cinque anni nell’Arma dei Carabinieri, si congedò in quanto vincitore di concorso come Direttore Amministrativo Scolastico, attività che ha svolto per oltre 40 anni.
Negli ultimi anni di questo percorso gli venne affidata la tabaccheria di famiglia in Gallico e, subito dopo, è iniziato il suo dramma, prima con una rapina e conseguente sparatoria dalla quale si è salvato per miracolo, quindi, 6 mesi dopo, con l’assassinio, avvenuto sotto gli occhi della figlia.
Per il senso civico sempre manifestato con comportamenti e atteggiamenti finalizzati al rispetto degli altri e alle regole di vita in una comunità e per la grande onestà, che lo ha convinto a combattere i valori in cui aveva sempre creduto, la sua figura è stata ricordata quest’anno da Poste Italiane con l’emissione di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico”, relativo al valore della tariffa B pari a € 1,10. La vignetta raffigura un ritratto di Bruno Ielo in primo piano, su una serie di francobolli italiani in cui spiccano quattro emissioni dedicate a vittime della mafia; in alto a sinistra, campeggia la caratteristica insegna delle rivendite dei Tabaccai. Per l’occasione è stato realizzato anche un annullo speciale e una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata e affrancata e una busta primo giorno di emissione.

Autore: 
Frana
Rubrica: 

Notizie correlate