Moschetta: domani l’inaugurazione del Fontanella Hotel

Gio, 22/06/2017 - 10:40

A due passi dall’area archeologica di Locri Epizefiri e dal Museo Nazionale della Magna Grecia, ad un soffio di vento dal mare Jonio, a Locri, risvegliarsi in un caldo mattino d’estate e rimanere estasiati dalla vista che abbraccia l’intera Costa dei Gelsomini.
Si realizza così il sogno di dare vita ad un’attrezzata struttura ricettiva in un comprensorio dall’immutato fascino storico e culturale. Nato da un’intuizione di due dinamici operatori del settore della ristorazione, i fratelli Domenico ed Antonio Simone, e dalla tenacia del padre Rocco, leader con il suo ristorante nel campo della gastronomia tipica, Il Fontanella Hotel è un affascinante Albergo 4 stelle dotato di tutti i confort moderni: 13 camere più una suite arredate con gusto per un totale di 30 posti letto. Un’offerta completa di servizi ricettivi in grado di coniugare la dimensione della calda accoglienza in uno dei borghi più belli e culturalmente interessanti della Locride, con la professionalità del servizio offerto.
L’investimento realizzato dai fratelli Simone ha perseguito l’obiettivo di caratterizzare, interpretandolo, lo spirito dei luoghi in cui si inserisce, dal punto di vista architettonico, culturale e paesaggistico. A questo progetto un importante sostegno, grazie alla partecipazione ad un bando destinato all’ospitalità di alta qualità all’interno dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL), è stato concesso dal Dipartimento Turismo della Regione sui fondi FESR POR Calabria. Per questo la Regione non mancherà all’importante appuntamento di Venerdì 23 giugno alle ore 18:00, che vedrà, per il taglio del nastro, la presenza del Vice- Presidente della Giunta Regionale Prof. Antonio Viscomi.
L’immobile in cui è localizzata la struttura alberghiera, di proprietà fin dal 1.700 della famiglia nobiliare dei Ramirez, costituisce uno dei punti più suggestivi della contrada Moschetta di Locri, maggiore tra i centri storici minori sorto sulle alture della città, a monte dell’area Magno-Greca e divenuto molto attivo almeno due secoli prima della costruzione della città moderna. L’Hotel è ubicato proprio al centro della piazza centrale dell’animata e culturalmente viva contrada di Locri, in posizione strategica e baricentrica rispetto all’area archeologica circostante, facilmente raggiungibile dalla S.S. 106 attraverso due strade, di cui una parallela al Museo Nazionale della Magna Grecia. A lato dell’albergo rimangono evidenti le vestigia di Palazzo Scaglione, dimora storica in cui amava soggiornare Paolo Orsi, indimenticato archeologo scopritore di moltissimi dei tesori dell’antica Locri Epizefiri. Un ambiente che respira la storia delle nostre radici, un progetto d’impresa che dimostra le capacità degli uomini di Calabria che vogliono osare per competere.

Notizie correlate