Ndrangheta: appello, 4 anni e 5 mesi a giudice Giglio

Mar, 17/06/2014 - 20:27
La “novità” della sentenza d'appello è la condanna di tre finanzieri

La Corte d'appello di Milano ha condannato il giudice del tribunale di Reggio Calabria, Vincenzo Giuseppe Giglio e l'ex consigliere regionale calabrese Francesco Morelli, rispettivamente a 4 anni e 5 mesi e a 8 anni e 3 mesi di reclusione.

Con una lieve riduzione delle pene inflitte in primo grado, nel processo su infiltrazioni della 'ndrangheta in Lombardia. La condanna più elevata è stata quella inflitta al presunto boss Giulio Lampada, 14 anni e 5 mesi. Inoltre, sono stati condannati Raffaele Fermino, a 4 anni e 8 mesi, il medico Vincenzo Giglio, cugino del giudice, a 7 anni di carcere, Leonardo Valle a 8 anni e 6 mesi, Francesco Lampada a 3 anni e 8 mesi, l'ex militare della guardia di finanza Luigi Mongelli a 4 anni e 5 mesi,.

Maria valle a 2 anni e 9 mesi. La “novità” della sentenza d'appello è la condanna di tre finanzieri, assolti in primo grado, Michele Noto, Luciano Ruffo e Michele Di Dio, ai quali sono stati inflitti 3 anni e 9 mesi di reclusione. 

Autore: 
agi
Rubrica: 

Notizie correlate