Opere infrastrutturali nella Locride, Romeo: “Una luce all’orizzonte”

Lun, 13/07/2020 - 19:30

Finalmente qualcosa sembra muoversi sull’orizzonte Statale 106.La realizzazione dell’attraversamento del torrente Gerace, già finanziato per 40 milioni di euro, può rappresentare un primo passo verso il completamento del vecchio lotto 1( Marina di Gioiosa/Ardore),il cui percorso non era stato ultimato per carenza di fondi.Oggi riappare la speranza di veder arrivare, in un prossimo futuro, la nuova SS 106 ad Ardore,così come era stato previsto,ma bisogna reperire i 212 milioni di euro necessari. Ottima,pure, è la notizia del superamento dell’abitato di Caulonia con intervento anch’esso già finanziato e altresì  la decisione di dotare il vecchio tracciato di alcune rotonde,in punti molto critici:Moschetta,Bivio San Luca,Palazzi di Casignana e Ardore (zona Giudeo);interventi,tra l’altro,perorati più volte in passato dal Comitato per la SS106, da me presieduto.Un plauso quindi all’ANAS,ai Sindaci e all’Ente Regione promotrice dell’incontro.
Oggi però potrebbe giocarsi una partita molto più importante. La Regione a mio avviso non deve farsi sfuggire l’opportunità che potrebbe presentarsi.Ben presto,se le cose in Europa andranno per il verso giusto, il Governo Centrale dovrà programmare l’utilizzo del “Recovery fund”,ovvero di una somma enorme, circa 170 miliardi di euro. Danari mai visti prima e che dovranno essere utilizzati per far uscire l’Italia dalla grave crisi economica in cui versa a causa della pandemia. Sicuramente per promuovere lo sviluppo dei territori più disagiati dovranno essere individuate pure delle importanti infrastrutture strategiche e pertanto si presenterà un’occasione più unica che  rara per poter completare tutto il percorso della statale 106 e per realizzare finalmente la trasversale Bovalino-Bagnara.
Sicuramente la Regione saprà adoperarsi in tal senso,avviando proficuamente l’interlocuzione col Governo con la stessa tenacia con cui ha dimostrato di saper affrontare con successo l’emergenza sanitaria Covid19. Le rotonde stradali sono importanti, ma il completamento e la realizzazione delle opere strategiche previste da tempo, rappresenterebbero un vero e proprio passo avanti verso la modernizzazione dei nostri territori.

Franco Romeo
Presidente del Comitato per la SS 106

Rubrica: 

Notizie correlate