Presentate le manifestazioni 2016 al parco ippico Valle dei Mulini

Gio, 09/06/2016 - 16:50

CATANZARO – 9 GIUGNO 2016. “Il Centro Ippico ‘Valle dei Mulini’ rappresenta una realtà territoriale di prestigio per gli operatori e per gli appassionati del settore. Già in passato si è ben distinto a livello nazionale con l’organizzazione di alcuni concorsi che hanno riscosso notevole successo. Con la realizzazione delle opere di completamento che sono in via di ultimazione di certo occuperà una posizione primaria nei circuiti ippici nazionali ed esteri con conseguenti benefici per il territorio provinciale e regionale”. È quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, nella conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni sportive 2016, organizzate dalla Federazione italiana Sport Equestri Comitato Calabria, tenuta questa mattina nella Sala Giunta della Provincia, alla presenza del presidente del Comitato Fise, Roberto Cardona; del direttore del Centro Ippico e dirigente del settore provinciale competente, Rosetta Alberto; dei consiglieri provinciali Nicola Ventura, Pino Celi, Davide Zicchinella e Riccardo Bruno, oltre che dell’assessore comunale allo Sport di Catanzaro, Giampaolo Mungo.
C’è da ricordare che il Centro Ippico di proprietà dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro, è stato riconsegnato all’Ente lo scorso 2 novembre, da parte dell’Associazione sportiva “Circolo Valle dei Mulini”, in conseguenza dell’azione di rilascio promossa dal Settore Legale dell’Ente stante la scadenza della convenzione con il predetto Circolo, nonché la morosità dello stesso in ordine ai canoni concordati ed alle indennità per il periodo di detenzione successivo alla scadenza.
Nelle more della consegna e del completamento dei lavori in corso (direttore dei lavori ingegnere Antonio Leone, responsabile unico del procedimento il dirigente del settore Patrimonio, architetto Pantaleone Narciso, ditta appaltatrice Cricelli) che costituivano un impedimento per l’effettuazione della gara atta ad affidare la gestione dello stesso, il presidente Bruno ha impegnato i competenti Settori dell’Amministrazione a porre in essere gli atti necessari affinché venisse garantita la continuità gestionale del Centro attraverso idonea gestione temporanea e diretta al fine di evitare danni all’immagine del Parco Ippico con gravi ripercussioni di carattere anche economico per l’Ente connesse al depauperamento di una struttura che, per le sue caratteristiche, è unica in Calabria. I lavori in questione sono in avanzata fase di realizzazione: completati i 140 box e lavori di manutenzione e funzionamento che consentono la fruizione del Centro ippico.
“Abbiamo considerato prioritario e strategico l’obiettivo di mantenere in funzione il centro – ha affermato il presidente della Provincia - ed evitarne sia il depauperamento per mancato uso ovvero per paventabili atti vandalici stante la sua collocazione periferica nel contesto urbano della città di Catanzaro, sia la esclusione, per inattività, dal circuito degli impianti accreditati dalla FISE per manifestazioni ippiche regionali, nazionali ed internazionali. Garantirne la funzionalità e la fruibilità anche in tale fase transitoria, inoltre, ha consentito di mantenere inalterato il valore e il prestigio dell’impianto”.
La riorganizzazione del Parco Ippico, da parte della Provincia ha portato l’Ente a determinarsi nell’adozione di un apposito Regolamento, approvato dal Consiglio provinciale lo scorso mese di maggio, necessario ad assicurare una frequenza proficua e ordinata ai frequentatori dei locali, degli spazi e delle strutture del Parco Ippico che ancora mancava. Il presidente Bruno ha voluto rimarcare gli “sforzi economici sostenuti dall’Amministrazione provinciale per la manutenzione e il funzionamento del Parco Ippico, del Parco della Biodiversità ma anche dei Musei, strutture relative a competenze residuali, visto che la legge di riforma Delrio, che trasforma le Provincia in Area Vasta, ha sottratto al nostro Ente tali competenze, con le relative risorse. Basti pensare – evidenzia – che prima della riforma, quindi nella precedente amministrazione, la Provincia in bilancio per il mantenimento di tali strutture circa 800 mila euro. Ad oggi dobbiamo svolgere la stessa attività conservativa con 60 mila euro. Si capisce lo sforzo immane messo in campo dal consiglio provinciale, ma prima di tutto dai funzionari, dai dirigenti e dagli operatori per mantenere elevato lo standard dei servizi. Ecco perché le critiche strumentali ci addolorano per il mancato riconoscimento dello sforzo collettivo che mettiamo in campo”. Il Parco Ippico rappresenta una opportunità per richiamare appassionati del settore da tutta Italia con importanti ricadute economiche nel comprensorio per questo è importante attivare una importante sinergia istituzionale: parola dell’assessore comunale allo Sport Mungo che si è già attivato per bonificare via Corrado Alvaro, arteria d’accesso alla struttura ippica. “Le proposte positive devono essere supportate e sostenute – ha affermato Mungo che si è detto anche convinto della necessita di arrivare ad una legge quadro regionale per lo Sport -. I grandi eventi alimentano il turismo sportivo che fa bene alla città”. Ad illustrare nei particolari il calendario di eventi sportivi alla “Valle dei Mulini”, il presidente della Fise Calabria, Roberto Cardona che ha ringraziato la struttura provinciale per “gli sforzi sostenuti per mettere a disposizione al meglio questo impianto pubblico, e nell’organizzazione di eventi che rilanceranno il Parco ippico a livello internazionale, con benefici per tutto il territorio. L’attività sportiva ha una importanze culturale che può diventare opportunità di sviluppo economico – ha detto ancora Cardona – anche per questo cerchiamo di realizzare un livello alto di gare, in tutto l’anno”. Si parte, quindi, il prossimo 17 giugno con la tappa del circuito del Ministero per le politiche agricole, per la valorizzazione dei cavalli locali fino al 19 giugno: hanno già dato la propria adesione 180 cavalieri provenienti da dieci regioni. Tante le date previste: ad esempio il 23 e 24 luglio ci sarà il Battesimo del Pony per l’avvicinamento dei bambini a cavallo. Un altro importante concorso nazionale è quello in calendario dal 5 al 7 agosto per la crescita tecnica, area centro sud. E prima ancora, il 16 e 17 luglio, la manifestazione storica organizzata dall’associazione “Mirabilia”.
UFFICIO STAMPA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CATANZARO

Notizie correlate