Quattro escursionisti restano bloccati per una nevicata fittissima

Mar, 30/12/2014 - 12:13

Voleva essere un weekend in pieno contatto con la natura da poco innevata ed invece si è trasformato in un'odissea, per fortuna a lieto fine. La denuncia arriva da quattro escursionisti di Castrovillari, rimasti bloccati a Colle Impiso, in pieno parco nazionale del Pollino, da una nevicata fittissima. Sabato pomeriggio raggiungono il rifugio presso Colle di Gaudolino. Il panorama è dei più paradisiaci. Ma nella notte una scarica di neve si abbatte sul Pollino. Gli esperti escursionisti capiscono che le condizioni sono proibite per salire sulle cime oltre i duemila metri. Così lasciano il rifugio per raggiungere l’auto e fare ritorno a casa. In quasi due ore sono alla macchina dotata di pneumatici da neve. Ma la macchina è già incastrata nella neve. Gli escursionisti chiamano il 1515: risponde un operatore della sala operativa della Sicilia, che li dirotta su Roma prima di metterli in contatto con la vicina lucania. Il personale li assicura: la macchina spala neve è già in azione e presto arriverà a sgomberare la strada. Ma poco dopo un nuovo contatto con il personale montano li avverte che lo spazzaneve è rotto. Arriverà la protezione civile. Intanto continua a cadere copiosa la neve che arriva quasi all’altezza degli sportelli. Gli esperti escursionisti sanno che passare la notte lì è un rischio, così provano a raggiungere un pianoro a poca distanza mettendo l’auto in discesa, ma la neve è troppa e l’auto si blocca.  Alle 12.30 a salvarli arriva un fuoristrada con tre uomini della Protezione Civile lucana che riesce a trainarli fino a fondovalle dove la strada è libera dalla neve.

Fonte www.abmreport.it

Rubrica: 

Notizie correlate