Rubati cartelli di divieto d’accesso ai cani su un lungomare

Sab, 22/08/2020 - 19:00

Hanno fatto sparire i cartelli che erano stati piantati dal Comune in diversi luoghi della cittadina, tra cui il lungomare, per ricordare il divieto di accesso ai cani se non si è muniti di attrezzature per la rimozione e il lavaggio dalle loro deiezioni, ma il sistema di videosorveglianza li avrebbe incastrati. A dirlo è il sindaco di Falerna, Daniele Menniti, secondo cui la polizia locale sarebbe già sulle tracce degli autori di quello che si configura come un furto aggravato.
E' di qualche giorno addietro l'ordinanza con la quale il Comune di Falerna ha disposto il divieto di accesso agli animali allo scopo di evitare la presenza e l'accumulo di deiezioni solide e liquide non raccolte. Una decisione che aveva scatenato non poche polemiche. "Da una prima analisi dei fatti - afferma Menniti in una nota - secondo il Comune di Falerna, a cui non spetta ovviamente decidere l'esatta portata del fatto sembrerebbe che, trattandosi di cose esposte per consuetudine e necessità alla pubblica fede, la sottrazione delle stesse configura l'ipotesi di furto aggravato".Il comune segnala, inoltre "che, questo evento è a corollario di un modus operandi di molti frequentatori, a vario titolo del Comune di Falerna, che ritengono di poter imporre le leggi del 'Far West'".
"Pensano - prosegue il sindaco - di poter decidere dove, come e quando abbandonare i rifiuti per strada, di decidere dove come e quando parcheggiare sulle banchine o sui marciapiedi le proprie automobili, di sostare sulle strisce pedonali o sulle rampe di accesso predisposte per i diversamente abili. A rendere incandescenti queste ultime giornate di agosto si aggiungono fantomatici associazioni di turisti non residenti che hanno scambiato il comune per il loro albergo a cinque stelle e che, non si sa per quale motivo, pretenderebbero dallo stesso che tali servizi non dovuti siano elargiti dalla pubblica amministrazione. Il comune di Falerna non è terra di nessuno e, quindi, accoglie con entusiasmo tutti coloro che intendono vivere nella nostra cittadina nel rispetto delle regole e, sicuramente, vigilerà che queste ultime siano da tutti rispettate".
ANSA

Rubrica: 

Notizie correlate