Siderno, crisi scongiurata: il bilancio passa per un voto

Lun, 24/04/2017 - 18:09

Si è svolto questa mattina, al Comune di Siderno, il Consiglio Comunale utile ad approvare con la massima urgenza il bilancio e a scongiurare così il rischio di un nuovo commissariamento per il mancato rispetto dei termini imposti dallo Stato. Il delicato incontro di questa mattina, al quale l’amministrazione Fuda si è presentata con l’acqua alla gola in virtù dell’approssimarsi dell’ultima data utile a recuperare un ritardo imputato dai più all’assessore al bilancio, è stato occasione proprio per Gianni Lanzafame di chiarire la propria posizione e illustrare alla cittadinanza presente in aula perché sia stato così difficile trovare la quadra di una situazione che si sarebbe invece dovuta affrontare con una serenità certamente maggiore.
In un lungo intervento che ha preferito leggere, l’assessore Lanzafame ha ripercorso tutte le tappe della produzione dello schema di bilancio, dimostrando come il proprio operato si sarebbe svolto nei termini e che, dunque, il ritardo sarebbe invece da imputare al pur sollecitato lavoro dei revisori dei conti. Indipendentemente da questo primo ritardo, tuttavia, le difficoltà dell’ente nel realizzare nei termini imposti il lavoro richiesto sono state determinate dall’ancora cronica carenza di personale, sottolineata invece in un successivo intervento del segretario Nicola Tucci, sentitosi chiamato in causa in prima persona nel dirimere questa complicata questione. Terzo intervento di rilievo, indubbiamente, è quello del sindaco di Siderno Pietro Fuda che, presosi la responsabilità delle scelte che hanno condotto a questa situazione delicata, è stato successivamente determinante nell’approvazione del bilancio stesso, passato, come ormai di consueto accade nelle votazioni di consiglio, con 9 voti favorevoli e 8 contrari.
Per ulteriori approfondimenti rimandiamo agli interventi di Gianni Lanzafame, Nicola Tucci e Pietro Fuda.

Rubrica: 

Notizie correlate