Siderno-Locri: divisi nel tifo ma uniti per il nostro territorio

Lun, 09/11/2015 - 12:06
Manca appena una settimana allo storico derby Siderno-Locri. Grazie all’impegno del consigliere e tifoso Gianluca Leonardo, l’Amministrazione Comunale si sta attrezzando per rendere ancora più memorabile una partita che sarà ricordata per decenni.

«Non sarà una semplice partita, ma LA partita!»
Non riesce a trattenere l’entusiasmo il consigliere comunale Gianluca Leonardo, presidente della Commissione Sport del Comune di Siderno e figlio dello storico presidente del Siderno Calcio Enzo Leonardo.
L’avvicinarsi del 15 novembre, data in cui Siderno e Locri si scontreranno in un derby storico fa fremere tutti i tifosi dei due paesi, ancora più eccitati dal fatto che le due squadre non erano in sfida diretta da decenni e si contendono, oggi, il vertice della classifica di campionato Promozione.
«Non posso non invidiare i giocatori che disputeranno la partita, che potrebbero entrare nella storia se segnassero il gol partita.
«Certo, l’entusiasmo per l’avvicinarsi dell’evento non ci fa dimenticare la sicurezza. Le antiche frizioni tra le due tifoserie hanno spinto il Comune ad attrezzarsi per prevenire qualunque problema. Stiamo predisponendo, con alle forze dell’ordine, le misure di sicurezza necessarie a far fronte a eventuali quanto non augurati disordini e abbiamo stabilito persino di creare una doppia biglietteria, dedicata ognuna a una tifoseria, onde evitare che il pubblico si incontri ancora prima dell’inizio del match.
«Durante questa la settimana verrà allestito un punto di rivendita dei biglietti in piazza Portosalvo e ci sarà persino la possibilità di acquistare merchandising della squadra. Siamo certi che tutti i tifosi saranno contenti e a maggior ragione lo saranno quei “romantici” del pallone come Pepè Tavernese, Nino De Girolamo, Mimmo Cannatello e i fratelli Diano (e lo sarebbe stato anche il compianto Pippo Galeano) non appena il Comune annuncerà un’importantissima iniziativa che riguarderà il nostro stadio.
«Non si ferma, infatti, la nostra intenzione di migliorare le strutture sportive presenti nel nostro comune. Manca sempre meno, all’inizio dei lavori per la copertura delle gradinate e per il campo di Mirto.
«Al campanilismo sportivo, che invitiamo i tifosi a esercitare nell’ambito della correttezza e a far cessare allo scoccare del 90esimo minuto anche nel rispetto dei quattro angeli di Siderno che verranno commemorati prima della partita in occasione dell’anniversario della loro prematura scomparsa, fa comunque da contraltare una grande voglia di collaborazione e compartecipazione da parte delle amministrazioni di Locri e Siderno, consapevoli che solo attraverso la comunione di intenti anche con il resto dei comuni del comprensorio, contribuiremo a far crescere tutto il nostro territorio».

Autore: 
Jacopo Giuca
Rubrica: 

Notizie correlate