Sindaci della Locride: Calabrese propone una piattaforma programmatica

Sab, 08/02/2020 - 13:00

«Il 6 febbraio 2020 sarà una data da ricordare per l'Assemblea dei Comuni della Locride: stop a divisioni e polemiche ed inaugurato un nuovo corso». Queste le affermazioni del primo cittadino locrese, Giovanni Calabrese, dopo le elezione del Presidente del Comitato Giuseppe Campisi. «Vanno i nostri  sinceri auguri per l'elezione e un grosso in bocca al lupo per l'importante lavoro che lo attende. L’elezione è avvenuta in un clima sereno e costruttivo e, soprattutto, con quella necessaria inversione di marcia che tutti auspicavano dopo la controversa e non unanime elezione del Sindaco di Caulonia Caterina Belcastro al vertice dell’Assemblea». 
Ieri, il Sindaco di Locri Giovanni Calabrese, proprio per cercare di superare le divisioni e provare a dare un nuovo e positivo corso all'Associazione dei Comuni della Locride  ha ritenuto importante proporre, in avvio dei lavori dell'Assemblea, una piattaforma programmatica ( in allegato),  quale atto di indirizzo politico, per il Comitato e per il futuro presidente.
Proprio da tale documento è scaturito un confronto aperto tra i sindaci, in una ritrovata armonia anche intorno alla figura del Presidente Belcastro, che hanno integrato la proposta del sindaco di Locri condividendo quindi un nuovo metodo di lavoro per l'Associazione dei Comuni della Locride. 
Lo stesso sindaco di Locri, da componente del Comitato, aveva da tempo annunciato ai colleghi sindaci di  non essere interessato a ricoprire il ruolo di presidente, ma di auspicare condivisione per un cambio di passo nell'affrontare le criticità che attanagliano la Locride. 
Da qui la proposta di una candidatura unitaria nella persona del sindaco di Ardore, Giuseppe Campisi, che ora dovrà dimostrare impegno e concretezza nel portare avanti il programma proposto ieri dall'assemblea che lo ha eletto con voto unanime.
Il sindaco Calabrese, guardando positivamente al nuovo contesto politico regionale,  rinnova il plauso all'Avv. Giacomo Crinó, unico rappresentante del territorio eletto al Consiglio Regionale, dal quale ora si attende un contributo fondamentale per affrontare in modo risolutivo le criticità del territorio e le istanze provenienti dall'Assemblea e dal Comitato dei Comuni della Locride.
«Se si riuscirà ad aprire una nuova pagina di storia per il nostro territorio lo vedremo nei prossimi mesi – dice Calabrese-, certamente ieri l'assemblea dei sindaci della Locride ha ritrovato coesione, armonia e desiderio di riscatto, e tutto ciò rappresenta un buon inizio».

Ufficio Stampa Città di Locri

Rubrica: 

Notizie correlate