Un gentiluomo col sorriso, un sassolino in tasca e una poesia nel cuore

Lun, 13/01/2020 - 19:30

Ha vissuto e lavorato a Siderno, Orlando Vitale, dove prestava servizio presso la segreteria dell'I.T.C. Guglielmo Marconi. Amava incondizionatamente la sua città e ne conosceva profondamente la sua storia e le sue tradizioni. A questi studi ha dedicato tutta la sua vita, diventando un divulgatore appassionato, mosso dall'unico fine di nobilitare la sua terra. Amava la gente, il mare, i libri, la letteratura, Leopardi e le sue sudate carte. Amava la parola in ogni sua eccezione, ne aveva pure il rispetto, attraverso di essa prendevano vita le sue emozioni più intime e si formava un incontro tra la scrittura e il suo sentire, ovvero le sue poesie in vernacolo. In esse sublimava, ancora di più, l'amore per la sua terra e la chiave di lettura della sua intera vita. È stato un gentiluomo che aveva sempre il sorriso tra le labbra, un sassolino in tasca e una poesia nel cuore.

Rubrica: 

Notizie correlate