Università degli studi di Scienze Gastronomiche alla scoperta delle comunità del Cibo della provincia di Reggio Calabria

Mar, 16/09/2014 - 18:57

Dal 21 al 26 settembre 10 studenti del 1° anno dell’UNISG, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cn), provenienti da Italia, Colombia e Australia, effettueranno un viaggio didattico in Calabria alla scoperta della Comunità del Cibo della provincia di Reggio Calabria, incontrando le tre condotte del territorio: Area Grecanica, Locride e Costa Viola. L’itinerario comprenderà numerose visite alla scoperta delle realtà che convivono in questa provincia.

Il programma comincerà dalla costa della Locride:

Il comune di Mammola, la ProLoco di Gerace e il comune di Marina di Gioiosa, con la collaborazione dell’associazione Don Milani, accoglieranno il gruppo al fine di condurre i ragazzi alla scoperta della realtà locale. L’Università incontrerà i produttori della comunità del cibo di Mammola, conosciuta per il Presidio Slow Food della Ricotta Affumicata, lo Stocco e la Culatta di Mammola. Sempre nella zona della Locride gli studenti visiteranno i produttori del famoso Greco di Bianco e avranno modo di degustare le ricette di due ristoranti rappresentativi della tradizione e dell’innovazione nella cultura gastronomica locale.

Successivamente sarà la volta della condotta della Costa Viola:
Nello scenario del comune montuoso di Gambarie, situato alle porte del Parco Naturale dell’Aspromonte, i membri della condotta organizzeranno svariati incontri conviviali con i produttori, per dare agli ospiti un assaggio del loro territorio in una miscela di sapori di mare e montagna. Gli studenti, accompagnati da guide forestali ed esperti raccoglitori, esploreranno il Parco alla scoperta delle specie micologiche autoctone. Avranno inoltre la possibilità di visitare un allevamento e una produzione di carni e salumi di maiale, coronando la visita con un assaggio dei prodotti.

Per finire, l’Università sarà ospite della condotta Grecanica:
I ragazzi visiteranno la comunità dei cibi della memoria storica, attraverso un laboratorio sui grani antichi a Bagaladi. Vedranno i bergamotteti di Condofuri e assisteranno alla preparazione di dolci a base di essenza di bergamotto. Oltre a questi appuntamenti ci saranno anche la visita alla già consolidata Sede Didattica dell’Olio a S.G. Morgeto e alle aziende dei Presidi Slow Food del Caciocavallo di Ciminà e del Capicollo di Azze Anca. La condotta di Reggio Calabria proporrà dei pasti a base di ricette tradizionali e degustazioni dei prodotti caratterizzanti il territorio.

Rubrica: 

Notizie correlate