Vandalismo vs Cultura: è battaglia!

Dom, 05/04/2015 - 10:50

Cultura e inciviltà: brutto risveglio a Bovalino. I ragazzi dell'Istituto d'Istruzione Superiore “F. La Cava” non avevano fatto in tempo a festeggiare l'arrivo degli studenti ateniesi, lo scorso 26 marzo, che si sono ritrovati laboratori e archivi distrutti da vandali della “#neotamarria”.

La storia offre altre testimonianze tragicamente simboliche: nell'antica regione greca dell'Arcadia, mentre alcuni contribuivano al fiorire dei commerci e al fermento culturale, altri praticavano riti collettivi e cannibalismo.

Ma come fermare questi animi turbolenti? Beh invocando le bellissime Muse dell'arte che hanno già assistito gli studenti bovalinesi durante gli incontri culturali e i dibattiti sulla Democrazia organizzati dall'istituto, svolgendo un lavoro impeccabile.

Lo sfregio subito dall'istituto però non deve oscurare il lavoro svolto dai docenti i cui sforzi tramanderanno una generazione migliore al futuro della Locride. Ne siamo convinti, e la vittoria di Naomi Romeo che ha conquistato il primo posto alle olimpiadi classiche regionali ci da pronta conferma. E ancora la conoscenza della lingua greca parlata con disinvoltura dai ragazzi e l'entusiasmo degli studenti verso l'istruzione e tutti gli eventi culturali organizzati, alzano il nostro orizzonte. Ci ricaricano di fiducia. Da evidenziare anche il lavoro di direzione svolto dal capo dell'istituto Caterina Autelitano e da tutti i docenti, la professoressa Mariagrazia Melina che ha dato vita al progetto “Adelphopisi: crescere senza frontiere”. Desiderio è infatti quello di estendere l'esperienza del gemellaggio anche per il Commerciale e lo Scientifico con licei esteri e settentrionali.

Vi è poi la forza di chi, con la voglia di imparare, di accrescere la propria conoscenza e rapportarsi con il mondo e la società, può atterrare, chi invece non trova altra soluzione che distruggere il proprio futuro. La consapevolezza di avere in mano armi potenti quali libri, legalità e cultura, può annullare definitivamente atti vandalici del genere. Basta solo avere la voglia, ma soprattutto il coraggio di entrare in battaglia, sconfiggere i Titani dell'ignoranza e uscirne vittoriosi.

Autore: 
M.Cristina Caminiti
Rubrica: 

Notizie correlate